Come fare un pronostico

Per poter imparare a pronosticare con successo un risultato calcistico occorre seguire necessariamente una serie di passaggi obbligati che usualmente ci aiutano a trasformare le nostre intuizioni in scelte vincenti. Come prima cosa bisogna approcciarsi al pronostico con un piglio analitico e dunque imparare ad analizzare come dati fondamentali la posizione in classifica di una delle due squadre partecipanti al match e le relative statistiche in casa della squadra che gioca in casa e quelle fuori casa della squadra fuori casa.

Tali aspetti vengono spesso sottovalutati dagli scommettitori che tendono a favorire una squadra piuttosto che un’altra solo sulla base del grado di popolarità di un Club. Ovviamente tale approccio è sbagliato perché la popolarità non è una garanzia di successo, anzi molte squadre famose spesso diventano protagoniste di incredibili scivoloni.

Di conseguenza quello che conta non è il curriculum della squadra nel corso delle stagioni, ma la sua cronistoria all’interno del campionato corrente che può permettere ad un potenziale scommettitore di farsi un’idea sull’andamento della squadra nelle prossime partite. Riguardo alle statistiche vi consigliamo di dare un’occhiata alla piattaforma di risultati live dove si trovano una serie di dati utili per poter iniziare ad analizzare la cronistoria delle due squadre.

A tal proposito per poter fare un buon pronostico bisogna tenere bene a mente quelli che sono i precedenti storici del match che non sempre influenzano il risultato finale ma possono aiutarci ad orientare meglio le nostre mire e dunque portarci a capire se storicamente la partita è più da under o da over. A questi dati statistici che indicano la performance della squadra durante tutto il campionato e che dunque hanno un loro valore intrinseco bisogna aggiungere l’andamento delle ultime partite di stagione, in modo da poterne fare un più dettagliato bilancio.

Analizzando i risultati delle singole squadre sia durante tutta la stagione calcistica tra perse, vinte e pareggiate e sia il risultato dell’ultima partita giocata, cercando di informarsi sulle probabili motivazioni che hanno determinato quello specifico risultato e dunque spingendovi a farvi un’idea sulla possibile performance di una determinata squadra.

Provando a fare un esempio possiamo affermare che se una squadra viene da 2 vittorie e 3 pareggi probabilmente è nella sua fase discendente e sta riscontrando notevoli difficoltà a vincere, dunque puntare su una sua possibile vittoria può essere un azzardo da non sottovalutare. Un altro dato che non bisogna tralasciare per imparare a fare un buon pronostico calcistico è sicuramente quello che riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo, laddove la scelta personale da parte dell’allenatore di tenere in panchina un campione o un fuoriclasse per esempio può spingervi a non aspettarvi poi molto da quella squadra nei primi minuti di gioco. Ma potrebbero essere tante le motivazioni che portano un coach a fare determinate scelte per quanto riguarda la formazione, e il bello del pronostico sta proprio in questo, e cioè nell’intuire sei un preciso dato può o non può portare alla vittoria.

Ad ogni modo per conoscere in tempo reale le formazioni che vedremo in campo vi consigliamo di consultare gazzetta.it che pubblica prima di ogni match le formazioni delle due squadre annunciate dall’allenatore ai giornalisti della piattaforma web. Ovviamente quando si tratta di pronosticare un risultato calcistico più dati utili si hanno disposizione meglio è per poter aver un quadro completo del match in questione. Ragion per cui vi sono on line una serie di piattaforme specializzate proprio sui pronostici calcistici come per esempio www.quotescommessecalcio.com considerata dagli scommettitori più esperti come uno dei siti più affidabili soprattutto per quanto riguarda i pronostici Serie A e della Champions League, ma soprattutto per l’enorme e accurata mole di dati statistici che permettono di fare opportune e adeguate valutazioni sui possibili ed eventuali risultati della partita in questione.